A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ _The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours | of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, UCL AL #315 = Antipatriarcato, Agathe Keller, sulle molestie all'università: "l'impunità li ha resi intraprendenti" (ca, de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Wed, 19 May 2021 08:33:13 +0300


Nel 2018, il Ministero dell'istruzione superiore, della ricerca e dell'innovazione ha commissionato un'indagine all'Ispettorato generale per l'istruzione, lo sport e la ricerca (IGÉSR), dopo essere stato indicato dal Presidente dell'Università di Parigi (fusione nel 2019 delle università di Parigi -Descartes, Paris-Diderot e l'Institut de physique du globe de Paris). ---- Quest'ultimo ha seguito un movimento di denunce raggruppate presentate alcuni mesi prima da membri del Dipartimento di Studi Psicoanalitici dell'UFR Institute Humanities, Sciences and Societies (IHSS), relative a molestie sessuali e morali e che coinvolgevano diversi membri di questo dipartimento, tra cui lo stesso direttore dell'UFR. Da allora, l'università cerca in qualche modo di seppellire il caso. Racconta Agathe Keller, membro dell'intersindicale per l'Unione Nazionale Operatori della Ricerca Scientifica (SNTRS-CGT).

Alternative Libertaire: come si spiega l'impunità con cui gli aggressori hanno potuto agire per molti anni all'interno dell'università ?

Agathe Keller : Le storie di ricatti e molestie sessuali all'origine delle indagini dell'Ispettorato generale dell'istruzione, dello sport e della ricerca (IGÉSR) esistono da molto tempo all'interno dell'università, dell'istruzione superiore e della ricerca, come altrove nella società. Secondo le testimonianze che abbiamo raccolto (e che sono indubbiamente nell'inchiesta IGESR, ma non ne abbiamo accesso), sembrerebbe che gli abusi di potere siano stati spesso esercitati su studenti molto fragili e isolati, soprattutto stranieri a Parigi per studiare.

Quindi la domanda sarebbe probabilmente il contrario: com'è che alla fine abbiamo finito per sapere qualcosa? Credo che l'impunità abbia reso alcuni intraprendenti, al punto da attaccare non solo studenti indeboliti ma anche uno studente post dottorato, un docente in post, meno propenso a lasciar perdere. E poi il polo per l'uguaglianza di genere dell'ex Università Parigi-VII è stato molto attivo e l'atmosfera #MeToo deve aver avuto un ruolo.

Infine, c'è stato il suicidio di un'ex studentessa del dipartimento, nel 2017, che si è buttata nella Senna con la sua tesi, davanti all'università. Tutto questo sembra aver catalizzato la volontà di sporgere denuncia penale, testimoniando poi il numero di abusi che c'erano in questo dipartimento - abusi non solo sessuali, e che l'università conosceva bene e da molto tempo - per costringere il legge sulla presidenza.

Cosa spiega l'inerzia dell'università e la sua mancanza di sostegno alle vittime?

Agathe Keller : È una domanda vera, continua a farci domande. Per ribellarci anche noi. Possiamo rispondere in termini di politica interna dell'università: che le successive presidenze sono state fortemente sostenute da questo dipartimento e quindi l'hanno in cambio protetto, coprendo ciò che stava accadendo lì. Le storie di violenza sessuale che sono trapelate sono solo la punta dell'iceberg di una disfunzione più sistemica del dipartimento e del laboratorio ad essa associato.

È un sistema più globale di abuso di potere che si basa anche su una deviazione dalla democrazia universitaria; con funzionamento discutibile, soprattutto in termini di reclutamento. Su questa scala, forse l'università potrebbe essere considerata penalmente responsabile. Avrebbe quindi cercato di nascondere la vicenda ...

Ma quando vedi il governo dell'attuale presidenza, ti chiedi se in realtà, in verità, non gliene importa. Finché non offusca la sua immagine, che non ne parliamo, abbiamo solo l'impressione che non le importi.

Come vivono la situazione gli studenti e il personale ?

Agathe Keller : Molto, molto male. L'attuale situazione sanitaria ovviamente non aiuta. Ma niente, assolutamente niente, nonostante le raccomandazioni dell'IGESR, è stato messo in atto per aiutare le vittime. Coloro che hanno avuto il coraggio di testimoniare, di resistere o di parlare in segno di protesta sono segnalati quando si tratta di personale e sono stati minacciati quando si tratta di studenti, che sono preoccupati di poter assicurarsi i loro diplomi, le loro borse di studio ... e di essere citato in giudizio per diffamazione.

Ma dall'inizio dell'anno le cose sono un po 'cambiate, è stata appena avviata una nuova azione legale collettiva. L'ex direttore del dipartimento ha pubblicato un sito dove accusa a lungo e per nome questi colleghi di aver mentito su di lui. Hanno deciso di denunciarlo insieme per diffamazione. Questa unione in azione ha rianimato tutti un po '.

Qual è stata l'azione dei sindacati e dei sindacalisti in questa vicenda ?

Agathe Keller : Prima di tutto storicamente, uno dei molestati era uno SNESUP eletto. Era una nota voce di dissenso in laboratorio. Era già stato seguito da funzionari eletti del CHSCT dell'università, che avevano quindi da tempo allertato e segnalato le disfunzioni di questo dipartimento. Sono entrato nella storia dopo le indagini.

Quando ho avuto l'opportunità di incontrare un gruppo di studenti e personale mobilitato ma spaventato da procedimenti giudiziari, ho pensato a un sindacato sia come leva che come scudo. Fai leva in modo che le persone al di fuori dell'UFR e persino l'università siano interessate a questa storia. Shield, per denunciare fatti senza aver paura di procedimenti giudiziari. Il sostegno dei sindacati ha richiesto molto tempo per essere messo in atto, ma alla fine la distribuzione del nostro volantino ci ha dato forza.

In collaborazione con i funzionari eletti del CHSCT, questo ha davvero dato peso alle richieste del collettivo. La riflessione congiunta con funzionari eletti e attivisti esperti sulle azioni da intraprendere e sulle richieste da fare è stata inestimabile e fonte di speranza. La posta in gioco ora è duplice. C'è una parte istituzionale: dobbiamo trovare un modo per rompere il sistema, per ricostruire l'UFR.

Siamo qui in un momento di crisi, con una situazione di stallo tra la presidenza dell'università, le direzioni dei componenti, il personale e gli studenti intorno all'organizzazione delle elezioni ; dobbiamo lottare per far sentire dal basso la necessità di procedure democratiche. D'altra parte, si tratta di sostenere le vittime che lo desiderano, sia nelle loro traiettorie personali che nei procedimenti legali. In entrambi i casi, ci piacerebbe molto avere il sostegno dei sindacati centrali, per vedere !

Intervista di Lucie (UCL Amiens)

Contattata via e-mail il 19 marzo 2021, l'Università di Parigi non ha risposto alla nostra richiesta di colloquio su questo argomento.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Agathe-Keller-l-impunite-les-a-rendus-entreprenants
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center