A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ _The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours | of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, Union Communiste Libertaire AL #308 - Digitale, Framasoft, agenda militante: Mobilizon nous (de, en, fr, pt)[traduzione automatica]

Date Tue, 6 Oct 2020 07:26:19 +0300


Per offrire un'alternativa gratuita e rispettosa al gigante Facebook, la rete Framasoft ha lanciato il progetto di agenda militante Mobilizon. Dov'è questo progetto ? ---- Nessuno ignora che Facebook attualmente cattura gran parte degli annunci per eventi attivisti. Questa pratica è purtroppo diventata la norma per diversi anni, con la sua parte di conseguenze spiacevoli, e in particolare l'agevolazione della sorveglianza contro la nostra volontà, da parte di Facebook stesso, ma anche degli Stati, e anche - seppur in misura minore. - dall'estrema destra. ---- Creare rapidamente un annuncio? Invitare quante più persone possibile? Vedi la popolarità dell'evento? Come spesso, la "comodità " di una pratica la pone nel paesaggio e la rende essenziale. Facebook, con le sue risorse, ha saputo soddisfare le più belle aspettative, anche quelle provenienti da attivisti rivoluzionari e anticapitalisti.

Sapendo che ci sono sempre stati strumenti alternativi, militanti ed etici per annunciare eventi politici, come le reti Mutu o Indymedia o la tarda Demosfera (vedi riquadro), ma che questi sono rimasti essenzialmente limitati a un uso di nicchia, rivolto ad attivisti già formati, sono tante le sfide per la sostenibilità e lo sviluppo di queste alternative. Una delle sfide notevoli è il monitoraggio degli sviluppi nelle pratiche digitali, "modernizzazione" come direbbe la startup-nazione.

Framasoft lancia Mobilizon
In questo contesto, all'inizio del 2019, Framasoft ha creato un gattino per un progetto chiamato Mobilizon che è "un software gratuito che permetterà alle comunità di emanciparsi da eventi, gruppi e pagine Facebook" . Le donazioni hanno superato le attese, dimostrando ancora una volta la fiducia e il sostegno che l'associazione libriste riceve nel suo progetto di educazione popolare e la sua disponibilità a partecipare all'ampliamento del campo dell'autonomia nei confronti dei grandi piattaforme capitaliste digitali.

Manolo Prolo
Mobilizon offre un approccio decentralizzato e federato alla pubblicazione di eventi, dove ogni collettivo, organizzazione, sindacato, può creare il proprio corpo e collegarlo ("iscriversi") ad altri enti [1]. L'UCL potrebbe ad esempio aprire un proprio ente, al fine di elencare e pubblicare tutte le sue attività ed eventi pubblici.

Qualsiasi evento annunciato su questa istanza sarebbe moderato dalla stessa UCL. Un livello di controllo sulla tecnologia a cui gli utenti di Facebook hanno perso l'abitudine ma che costituisce il cuore dell'azione di Framasoft.

Prima versione stabile per l'autunno
Mobilizon è anche pieno di funzioni interessanti che attaccano casualmente il modello di sorveglianza generalizzato di Facebook. Un esempio: la stessa persona può avere più account (è sufficiente un identificativo e un nome da visualizzare), ciascuno corrispondente a una categoria di eventi (politici, sportivi, culturali, ecc.), E gestirli insieme dall'interfaccia di Mobilizon .

A differenza di Facebook che proibisce ufficialmente più account, Mobilizon lo incoraggia e si mette al suo servizio, consapevole che la partizione delle identità a volte è una necessità per la sopravvivenza, ad esempio per i giovani che scoprono un orientamento. (politico, di genere, ecc.) che non piace a chi li circonda.

Ovviamente la gestione tramite un'unica pagina di tutti gli account non protegge da un supercriminale capace di raccogliere gli indirizzi IP e di incrociarli, ma di fronte a un tale avversario la soluzione è nota: molto attentamente compartimentare tutte le identità. usando sempre Tor [2].

Attualmente esiste solo una versione di prova (chiamata "beta") [3]. Puoi già registrarti, giocare e scoprire le funzionalità offerte [4]. Tuttavia, fai attenzione, questa versione non è destinata a diventare sostenibile e non dovrebbe essere utilizzata per pubblicazioni di eventi reali.

Framasoft non è stato risparmiato dalla crisi sanitaria e dal contenimento (al contrario) e lo sviluppo di Mobilizon ha quindi richiesto un po 'di ritardo, ma la prima versione dovrebbe nonostante questo essere consegnata nell'autunno del 2020. Sarà consegnata. Questo è un progetto prioritario per Framasoft, che considera Mobilizon un elemento essenziale del "prossimomondo" [5].

Gli attivisti dell'UCL stanno aspettando con impazienza la prima versione stabile di Mobilizon, che potrebbe essere un passo da gigante nelle nostre pratiche attiviste.

Marouane (UCL Nantes) e Léo (UCL Grand-Paris-Sud)

LA DEMOSPHERE NON È PIÙ LUNGA
All'inizio di maggio, gli amministratori dell'agenda attivista Demosphere Paris Ile-de-France hanno annunciato la fine di questo strumento. Il progetto, portato avanti da un piccolo team per più di 13 anni, è stato uno dei siti essenziali dell'agenda degli attivisti nella regione di Parigi. Bastava andare su quest'ultimo per togliere ogni dubbio sull'indirizzo, sul programma di un evento o semplicemente sapere cosa stava andando bene in una giornata. La diversità delle pubblicazioni, quelle dei collettivi e delle linee politiche ha consentito un vasto pubblico per tutti gli eventi ivi pubblicati. Sintomo ben noto del funzionamento centralizzato, il carico di lavoro, sia tecnico che politico, per lo staff di Démosphère Paris è stato colossale. Questo colosso purtroppo ha avuto la meglio su questo progetto e su tutti i buoni propositi che lo hanno animato. Speriamo cheMobilizon raccoglierà la fiamma e la trasporterà con maggiore durata grazie alla sua struttura decentralizzata.

Marouane (UCL Nantes) e Léo (UCL Grand-Paris-Sud)

convalidare
[1] "Network: Understanding the federiverse", Alternative libertairen ° 300.

[2] "Gli imprudenti non hanno Tor", Alternative libertaire n ° 293.

[3] Test.mobilizon.org.

[4] " Mobilizon : alziamo il velo sulla beta", Framablog , 15 ottobre 2019.

[5] "Cosa farà Framasoft nel 2020, post contenimento", Framablog , 6 maggio 2020.

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Framasoft-agenda-militant-Mobilizon-nous
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe http://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center