A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ _The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours | of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021 | of 2022 | of 2023

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) Greece, Liberta Salonica: Azione di solidarietà con il popolo del Kurdistan (ca, de, en, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Fri, 20 Jan 2023 10:01:25 +0200


* L'azione si è svolta nell'ambito della partecipazione della Freedom Initiative di Salonicco alla rete riseup4rojava ---- DAY-X IS NOW! Chiediamo un'azione immediata! Solidarietà in Rojava! ---- NO ALLA GUERRA NEL NORD DELLA SIRIA - FERMARE QUESTA NUOVA INVASIONE MILITARE TURCA ---- A tutti gli amici del Rojava, alla stampa e al pubblico: Nella notte, tra il 19 e il 20 novembre, lo stato fascista turco ha lanciato una nuova operazione contro i territori liberati di Rojava, Siria nord-orientale e Kurdistan meridionale. Una massiccia operazione aerea ha bombardato le città e le regioni di Kobani, Derik, Shahba, Manbij, Zirgan/Dirbesiye e Til Temir. Nel Kurdistan meridionale, aerei da guerra turchi hanno anche bombardato le aree di Gare e Qandil nelle zone di difesa dei media. Gli attacchi continuano attualmente e il leader del regime fascista turco, Erdogan, sta minacciando la regione di distruzione, scomparsa e spargimento di sangue in modo che possa rimanere al potere e vincere le imminenti elezioni del prossimo anno in Turchia. Dall'inizio di quest'anno, il Rojava ha dovuto affrontare continui attacchi, mentre allo stesso tempo nelle montagne del Kurdistan meridionale l'esercito turco utilizza quotidianamente gas chimici contro gli insorti e gli insorti che resistono. Vediamo i tuoi crimini (#WeSeeYourCrimes)! Non restiamo in silenzio! Gli ultimi attacchi dello stato turco rivelano un'altra escalation sul terreno e dovrebbero essere visti come preparazione per una nuova invasione. Ecco perché diciamo: "Il giorno X è adesso!". Vi invitiamo pertanto ad agire in merito a questo ricorso.

È già passato più di un anno da quando abbiamo rinnovato la strategia della nostra campagna per la Giornata, invitando tutti a prepararsi per questa giornata. Ci è sempre stato chiaro che il concetto X-Day funziona solo per determinati scenari. Ma cosa succede se i nemici della nostra lotta, se lo Stato turco non agisce secondo questi scenari? Da più di tre anni il Rojava viene attaccato quotidianamente. Droni e attacchi aerei, bombardamenti di artiglieria, attacchi locali e regionali da parte dell'Esercito nazionale siriano (SNA, precedentemente noto come FSA) appoggiato dalla Turchia, tagli all'acqua, distruzione di infrastrutture, embarghi, politica di isolamento, ecc. Il 2022 è stato un anno che ha incluso per il Rojava tutte le sfide e gli attacchi di cui sopra. Potenze egemoniche internazionali come Stati Uniti e Russia hanno dato alla Turchia il via libera per fare ciò che vuole. Secondo l'attuale realtà in Rojava, siamo ora giunti alla conclusione che continuare ad aspettare l'X-Day ci limiterà sempre di più alla passività e ci renderà incapaci di reagire secondo necessità. Dobbiamo essere molto chiari su questo. Il Rojava è in guerra! Il Rojava è sotto attacco! Pertanto, dobbiamo renderci conto che il giorno X è adesso, il giorno X è ogni giorno!

Notiamo anche che mentre il Rojava e il Kurdistan meridionale stanno ricevendo massicci bombardamenti, nel Kurdistan orientale (Rozilat) e in Iran la repressione delle persone che lottano per le strade ha raggiunto un nuovo livello. Anche l'Iran sta bombardando questo Kurdistan, proprio come la Turchia. Questa situazione mostra ancora una volta la realtà del popolo curdo e ciò che deve affrontare quando chiede una vita di autodeterminazione. Tutti devono capire che coloro che hanno dato vita allo slogan "Jin, Jiyan, Azadi" (Donna, Vita, Libertà) sono le donne del Rojava, sono i ribelli nelle montagne del Kurdistan, sono il popolo del Kurdistan! La lotta del popolo nelle strade del Rojava e dell'Iran, la resistenza della guerriglia e la lotta del popolo del Rojava sono un tutt'uno. Questa lotta non può essere vista in frammenti, ma solo come un tutto organico e spezzato. Per questo chiediamo a tutti di agire immediatamente, mobilitarsi e scendere in piazza! Ovunque tu sia in questo mondo: mostra il tuo sostegno al popolo del Rojava!

-> Metti in atto il tuo piano d'azione per l'X-Day!

-> Tenere blocchi, proteste, sit-in! Organizza raduni e manifestazioni! Diventa creativo!

#WeSeeYourCrimes #RiseUp4Rojava #SmashTurkishFascismCampaign #RiseUp4Rojava

L'azione di oggi è dedicata ai compagni curdi Fidan Dogan, Sakine Chansiz e Leila Soilemez, assassinati da agenti del fascismo turco 10 anni fa oggi, il 9 gennaio 2013, a Parigi.
https://libertasalonica.wordpress.com/2023/01/10/
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center