A - I n f o s

a multi-lingual news service by, for, and about anarchists **
News in all languages
Last 40 posts (Homepage) Last two weeks' posts Our archives of old posts

The last 100 posts, according to language
Greek_ 中文 Chinese_ Castellano_ Catalan_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_ _The.Supplement

The First Few Lines of The Last 10 posts in:
Castellano_ Deutsch_ Nederlands_ English_ Français_ Italiano_ Polski_ Português_ Russkyi_ Suomi_ Svenska_ Türkçe_
First few lines of all posts of last 24 hours | of past 30 days | of 2002 | of 2003 | of 2004 | of 2005 | of 2006 | of 2007 | of 2008 | of 2009 | of 2010 | of 2011 | of 2012 | of 2013 | of 2014 | of 2015 | of 2016 | of 2017 | of 2018 | of 2019 | of 2020 | of 2021

Syndication Of A-Infos - including RDF - How to Syndicate A-Infos
Subscribe to the a-infos newsgroups

(it) France, UCL AL #330 - Ecologia, Grandi progetti inutili e imposti: Nuove reti mettono radici (ca, de, en, fr, pt, tr)[traduzione automatica]

Date Wed, 21 Sep 2022 08:57:56 +0300


Coalizioni, appelli comuni, azioni decentrate... Negli ultimi mesi le lotte locali hanno moltiplicato iniziative condivise e scambi su larga scala. Una proliferazione ricca di prospettive che offre nuovi spazi politici per le lotte ecologiche. ---- Spesso tutto inizia proprio lì, vicino a casa. È la strada che strapperà la collina, un gigantesco progetto di golf, un bacino idrico collinare, ZAC su terreni agricoli... "Piccoli progetti" se li guardi da lontano, ma che si sommano nella stessa logica della crescita attraverso la distruzione . Progetti locali, combattuti da lotte locali, portati avanti da una galassia di associazioni e collettivi, mobilitati tanto da altre visioni del mondo quanto da altre visioni del territorio abitato. Perché questi progetti di "sviluppo", presentati sistematicamente come "nell'interesse degli abitanti", sono sempre una confisca, una modifica autoritaria dei modi di vivere per convertire un luogo originario in una zona basata sulla macchina di produzione.

Le radici locali di queste lotte sono la loro forza. Potrebbe anche essere un punto debole se rimanessero confinati nelle lotte di quartiere. Tuttavia, queste lotte moltiplicano incontri e azioni decentrate, sia le Giornate contro la reintossicazione del mondo[1]volte a prevenire il riavvio della macchina di produzione sulla scia del confinamento del 2020 e la cui 5a ondata - Ritorno sulla Terra - s t si è tenuto il 26 giugno o l'appello delle Rivolte della Terra che mette in rete le lotte contro l'agrobusiness (e non solo) per organizzare azioni di massa su lotte mirate.

Includendo le lotte locali in una lotta globale, questi coordinamenti consentono la loro visibilità, l'espansione del loro pubblico e il numero di coloro che possono unirsi.

UN MOSAICO DI ANALISI

Allo stesso tempo, attraverso gli incontri che promuovono, la diversità delle esperienze concorre a produrre una rinnovata analisi del capitalismo nel suo funzionamento più preciso. Ogni lotta, sul proprio terreno - strada, agroindustriale, turismo, progetto energetico, ecc. - seziona una parte del sistema e rivela lo scheletro che sta alla base del tutto. Durante i coordinamenti, queste parti si fondono in un puzzle che non nasce da teorie prescritte ma da un mosaico di analisi basate su esperienze concrete. Il sistema capitalista produttivista si rivela allora tanto nella sua interezza quanto nella sua attuazione reale e immediata. Allo stesso tempo, le lotte si alimentano a vicenda, senza cercare la standardizzazione. Facciamo insieme nello stesso momento in cui continuiamo a fare a casa, a modo nostro.

È questo il percorso intrapreso ad esempio da La déroute des rotte, coalizione di collettivi contro i progetti stradali nata la scorsa primavera, che ha appena lanciato un bando per una moratoria sull'abbandono dei progetti stradali. Un altro esempio, questi 27 collettivi della regione dell'Occitania, che a giugno hanno pubblicato un forum comune contro i "grandi progetti" realizzati dagli eletti locali.

Grazie a queste reti multiple, le lotte locali rinnovano discorsi e pratiche dalla base e costruiscono l'opportunità di sollevare esigenze sistemiche pensate dal campo e dalla sua diversità.

Romain (UCL Montpellier)

convalidare

[1]Agire contro la reintossicazione del mondo, https://agir17.noblogs.org/ e sulle reti

https://www.unioncommunistelibertaire.org/?Grands-projets-inutiles-et-imposes-De-nouveaux-reseaux-s-enracinent
________________________________________
A - I n f o s Notiziario Fatto Dagli Anarchici
Per, gli, sugli anarchici
Send news reports to A-infos-it mailing list
A-infos-it@ainfos.ca
Subscribe/Unsubscribe https://ainfos.ca/mailman/listinfo/a-infos-it
Archive http://ainfos.ca/it
A-Infos Information Center